Marcella Polidori

Marcella Polidori, soprano, si diploma al conservatorio di Torino e parallelamente segue corsi di musicologia e formazione teatrale. Si è perfezionata con la Maestra Carla Castellani, ed ha partecipato a Master Class sotto la guida di Alfredo Kraus e Renata Scotto. Ha approfondito lo studio tecnico e foniatrico con Jo Estill, seguendo i corsi di Voice Craft e in seguito con Yvà Barthelemy.

Partecipa e vince numerosi concorsi nazionali e internazionali, classificandosi al primo posto al Concorso ‘Musica in Scena’ nel ‘Bastiano e Bastiana’ di W.A.Mozart a Torino, al primo posto al Concorso Internazionale ‘Carlo Coccia’ di Novara e al primo posto al Concorso Internazionale ‘Giacomo Antonio’ di Cosenza per l’opera Madama Butterfly. Il debutto avviene con la Serva Padrona, opera che canterà a Milano e poi a Gerusalemme e a Teal-Aviv con la Jerusalem Simphony Orchestra. A seguire una lunga tournée in Germania ed in Svizzera con Bohème (Musetta e Mimi) e poi Zauberflote nel ruolo di Pamina. Torna in Italia e collabora con il Laboratorio Lirico di Alessandria nel ‘Canto d’amore e morte’ di Rilke, diretto da W.Humburg regia di Gabriele Vacis e l’anno seguente in Vincent (Prima assoluta) di Michel Reverdy.

In seguito canta a Cosenza nella Butterfly (Cio-cio-san) Bohème (Mimi) ad Alessandria, Turandot (Liù) a Cagliari, Turn of the Screw (Governante) a Bolzano, Zanetto (Silvia) al Festival Pucciniano di Viareggio..

Nel gennaio 1994, inizia la collaborazione con il Teatro alla Scala: Angelo di fuoco (Suora) diretto da R. Chailly regia di G.Cobelli, il Giocatore (La signora Vistosa) diretto da V.Gergiev ,Nabuco (Anna) diretto da R.Muti, e Macbeth (Dama) diretto da Riccardo Muti.

Nel ’95 debutta al Teatro Regio di Torino con il Campanello di Donizzetti (Serafina), seguono alcune recite di Bohème (Mimi) a Novara, Como, Alessandria e Vercelli . Sempre al Teatro Regio di Torino Hansel e Gretel (Gretel) , Sly (Dolly), Pagliacci (Nedda) direzione di Y.Ahronovtch regia di Zeffirelli. Inoltre a Savona Don Giovanni (Donna Elvira), Bologna Nozze di Figaro (Marcellina) e seguire La Cena delle Beffe (Fiammetta), a Verona l’ Axur di Salieri (Fiammetta e Smeraldina) e Cagliari prima in Macbeth (Dama) regia di Ronconi e l’anno seguente nei Dialoghi delle Carmelitane (Madame Lidoine) regia di Fassini.

All’Opera di Roma canta nella Maria Stuarda (Anna) nel Macbeth (Dama) ed in Prova d’Orchestra di Battistelli (Secondo Violino).

In tournée con il Teatro alla Scala ha cantato al Linceau di Barcellona e al Bunka di Tokyo nel Macbeth (Dama) diretto da R.Muti.

Ha eseguito Requiem e Missa brevis K 275 di W.A.Mozart, Gloria di Vivaldi a Milano, Torino, Novara e in Olanda ed ad Amburgo per la Radio Nazionale ha eseguito il Canto d’amore e morte di Rilke.

Lo Stabat Mater di Rossini e Pergolesi, La Petite Messe Solennelle, Catulli Carmina, Requiem di Faurè, per la RAI di Torino e Settembre Musica, la Nona Sinfonia di Beethoven alla Sala Verdi di Milano .Ha partecipato alla produzione nel Macbeth del Teatro della ‘Maestranza’ di Siviglia e a quello di Malaga nell’allestimento del M°Cobelli. Con i violoncellisti della Scala ha realizzato una trasmissione radiofonica per radio 3 RAI ed ha eseguito con loro, la Bachianas Brasilera N°5 di Villa Lobos al Teatro alla Scala e in alcune città italiane. Al Maggio Musicale Fiorentino partecipa alla produzione di Macbeth regia di Nekrosius, i Lombardi alla Prima Crociata con la direzione del M°R. Abbado e l’ Elektra di Strauss diretta da S.Osawa con la regia di R.Carsen.