Fabrizio Portalupi

Fabrizio è regista e fotografo.
Nel campo della regia ha sperimentato numerose forme espressive.
Per il cinema ha realizzato La freccia di carne, mediometraggio noir gotico in costume
scritto da Pasquale Ruju, noto al grande pubblico dei fumetti per essere uno degli
sceneggiatori del cult Dylan Dog.
Per la televisione ha firmato numerose puntate per le fiction Sacrificio d’Amore, prima
serata Canale5, Il Terzo Indizio, prima serata Rete4, Centovetrine e Vivere, su Canale5.
Ha diretto vari spot pubblicitari e documentari istituzionali, tra gli altri per Pirelli, Enel,
Omnitel, Disney, Axa, Johnsons Wax.
Ha girato documentari naturalistici e action tra cui Barrel Racing and Pole Banding in
onda su Mediaset e negli Stati Uniti. Ha diretto grandi eventi multimediali per Bayer,
Bipop City e Capitalia, le trasmissioni televisive DonnaK, narrazione del moderno
universo femminile, Ambra, per Bayer e numerosi videoclip musicali.
Per il teatro, Fabrizio ha diretto tra gli altri Il gesto sospeso di Giuseppina Amodei,
intrusione nella Maria Stuarda di Schiller, e Le sue donne, signor Pirandello, testo
originale di Luciana Grifi con all’interno tre monologhi pirandelliani.
Per il mondo della video arte e della video poesia, ha firmato vari lavori tra i quali si
distinguono per premi e consensi L’uomo-falco; Sradicherei l’albero intero, sui versi di
Serena Maffia e Femina Fera, tratto dall’omonimo progetto fotografico-poetico con
Elisabetta Coraini e Giuseppina Amodei.
Nel campo della fotografia, la sua opera Femina Fera, la prima di una trilogia che è
esplorazione degli aspetti spirituali e carnali del “femminile”, è edita da Mondadori
Electa e presentata in una serie di mostre-evento in Italia e nel mondo. La seconda
tappa della trilogia, narrazione della femmina-demonio e metafora della ricerca della
felicità, si intitola EuDemonia ed è pubblicata da Paideia nella collana Palazzo Spinelli
Arte.
Anche scrittore, ha pubblicato Canto di un uomo-falco, silloge di poesie e frammenti
in prosa, e Avalon, opera per collezionisti stampata con torchio a mano in esemplari
numerati. Suoi testi appaiono in numerose riviste e antologie.
Appassionato studioso del metodo Stanislavskij e delle teorie di Strasberg, dal 2010
Fabrizio insegna recitazione presso la storica scuola Sergio Tofano di Torino. E’ inoltre
docente di regia alla Naba, Nuova Accademia di Belle Arti, a Milano.